La Manteca sotto cenere

Latte di vacca

Verso gli alburni, lungo la strada che porta a castelcivita, è possibile ammirare un area completamente ricoperta da piante di mirto conosciuta come Murteddina. Gli spagnoli che lo utilizzavano per la concia ne ricoprirono la collina.

Con le foglie e i fiori distillati si conciava il cuoio e successivamente le ceneri furono utilizzate dai contadini per lavare e come conservante per i formaggi. Oggi casa Madaio continua a sfruttare le proprietà del mirto per proteggere i formaggi. La cenere che ricopre la manteca la protegge dal umidità risaltandone gli aromi e custodendone il cuore di burro.